Muso Rosso ha dissotterrato l'ascia di guerra. Questo spazio web è dedicato allo spirito libero delle idee, senza obbedienze di credo, di partito,
di gerarchie qualsiasi. Ipocrisia, prepotenza, sfruttamento, ignoranza e conformismo sono i principali nemici di Muso Rosso. Contro di essi le armi possibili sono molte: verità, umanità, cultura, creatività, rispetto per la natura. Ma su tutte domina la Libertà, di parola e di pensiero.
Il contenuto di queste pagine è costituito da una serie di scritti in rima che traggono ispirazione da eventi dell'attualità politica e sociale e che sono mossi fondamentalmente
dall'esigenza di smascherare la violenza e la stupidità del potere.

mercoledì 8 settembre 2010

MINZIONALE (Minzolintelegiornale)

Il tipico "format" degli editoriali di Minzolini, il direttore del TG1.


Come sempre puntuale
ecco qua il telegiornale,
quello sul primo canale
dell'azienda nazionale.
Ci apprestiamo, ormai è normale,
a sentire un po' di “bale”,
ma - sorpresa generale! -
l'edizione oggi è speciale.

Ad un tratto appare un tale
con un ghigno maniacale:
sta davanti a uno scaffale
per sembrare intellettuale,
ma non siamo a carnevale
e lo scherzo, ahimè, non vale.
La sua faccia-funerale
di sicuro porta male,
anche un cobra tropicale
al cospetto è più gioviale.

Poi ci fa una paternale,
senza scrupolo morale,
per difendere un maiale
e la cricca criminale
il cui scopo principale
è scampare al tribunale:
un inganno colossale
che attanaglia lo Stivale.

Ma lasciamo, sul finale,
questa rima sempre uguale:
il suo nome, Minziolini,
ci dovrebbe far pisciare,
ma noi siamo giacobini...
perciò, a noi, ci fa cacare!

________________
© Muso Rosso 2010


Post precedente:

Marchione, ovvero: un moderno Cincinnato (visualizza)
Nel giugno 2010 l'amministratore delegato della FIAT impone con un referendum una scelta ricattatoria agli operai dello stabilimento di Pomigliano: accettare una riduzione dei propri diritti in fabbrica, pena il trasferimento della produzione all'estero.


Nessun commento:

Posta un commento