Muso Rosso ha dissotterrato l'ascia di guerra. Questo spazio web è dedicato allo spirito libero delle idee, senza obbedienze di credo, di partito,
di gerarchie qualsiasi. Ipocrisia, prepotenza, sfruttamento, ignoranza e conformismo sono i principali nemici di Muso Rosso. Contro di essi le armi possibili sono molte: verità, umanità, cultura, creatività, rispetto per la natura. Ma su tutte domina la Libertà, di parola e di pensiero.
Il contenuto di queste pagine è costituito da una serie di scritti in rima che traggono ispirazione da eventi dell'attualità politica e sociale e che sono mossi fondamentalmente
dall'esigenza di smascherare la violenza e la stupidità del potere.

lunedì 27 settembre 2010

BERLUSCONE CERCA CASA

Il capo del governo sposta dall'isola della Maddalena, dove era inizialmente previsto, a L'Aquila il vertice del G8-2009 come "un forte segnale per il rilancio di zone così duramente colpite dal terremoto". Annuncia anche che cercherà una casa per trascorrere le vacanze in Abruzzo…


A.A.A.
Attenzione! Berluscone
sta cercando un’occasione,
dopo i guai a villa Certosa
ora è stanco e si riposa.
Va in vacanza giù in Abruzzo
dove è un po’ che fa lo struzzo.

Non importa se laggiù
non son tutti a braccia aperte;
poco mal: col terremoto
lui ci gioca, si diverte.
Fa il pompiere, l’architetto,
lo stratega consumato,
l’importante è avere un “set”
per venir fotografato.

È perciò che ci ha portato
anche Obbama e Sarcosì
e Gheddafi e l’Angelina...
sono accorsi tutti lì!
E compunti, dispiaciuti,
sono andati tra la gente,
però a loro dell’Abruzzo
non gli importa un accidente.

Poi son presto ripartiti,
ma lui no, non lo può fare,
come accade nel teatro
alla fin del recitare:
per gli applausi di commiato
sfila tutta la Rivista,
poi rimane sulla scena
solo lui, il protagonista.

Ma per far bella figura
lui si deve accontentare:
una piccola casetta
senza parco e senza mare.
Niente palme né piscine,
niente sauna e idromassaggio,
tutte queste privazioni
mostreranno il suo coraggio.

Beh! si sa, in certi frangenti
ogni cosa la si fa,
specialmente per rifarsi
nuova la verginità.
Vuol restare sulla scena
e apparire senza macchia,
ci saranno battimani...
noi mandiamo una pernacchia!

_________________
© Muso Rosso 2009


Post precedente:
L'Aquila reale (visualizza)
Il capo del governo visita l'Aquila dopo il terremoto e illustra i primi provvedimenti in favore della popolazione colpita...

Nessun commento:

Posta un commento